Pidgin come protezione anti-spoiler, lol !

Chi l’avrebbe mai detto che pidgin potesse rivelarsi uno strumento anti-spoiler :)

riporto qui quello che mi ricordo della conversazione ( ho perso il log) con un mio caro amico e compagno di classe:

Y: Viglia, mi serve un messenger super-sbeggio*

V: ?

Y: Io e mio cugino abbiamo deciso di non voler sapere le ultime novità riguardanti Super Smash Bros Brawl**, perché certe cose è meglio scoprirle giocando***

Y: Il guaio è che molti dei miei contatti spoilerano alla grande con messaggi e immagini personali su msn.

Y: Mi serve un programma talmente schifoso da non mostrare le firme dei miei contatti e le loro immagini personali.

V: Pidgin :)

Mettiamo subito in chiaro che reputo pidgin IL programma di chat per eccellenza ma, in questo caso, presenta funzioni e mancanze riguardanti il protocollo msn che lo rendono adattissimo allo scopo :P

Pidgin ,infatti, oltre a non mostrare i messaggi personali dei nostri contatti ( al momento è una funzionalità non supportata ), permette di impostare soprannomi per i nostri contatti e di sostituire le loro immagini personali ( in locale ovviamente ) con qualsiasi immagine di nostra scelta. Che volere di più ?

*uno dei 3 aggettivi inventati dalla nostra classe di liceo, significa strano, storto, strabico… difficile da definire…
**Il gioco più atteso in uscita per wii, ad alimentare l’attesa ci pensa il blog ufficiale che mostra ogni giorno una nuova feature del gioco.
*** Chi è nintendaro capirà :)
edit: “ma, in questo caso, ” “,infatti,”
Annunci

4 pensieri su “Pidgin come protezione anti-spoiler, lol !

  1. solo 1 VIRG CONN oppure 1 VIRG DISP

    è un gioco di classe, ma è aperto a tutti.

    Hint: il siglario si trova tra i Materiali del mio sito (il link è sul mio nome utente).
    Badate: la pausa va spesso solo a destra del connettivo, nel parlato. Quindi l’errore che segnalo riguarda una convenzione della scrittura.

  2. Buona l’idea del blog cavia, serve anche a me come ripasso ora che non ho più lei come professore…

    corretto le virgole prima e dopo “infatti”, forse ho sfasciato la frase con ” ma, in questo caso, “

  3. La virgola prima dell’infatti era quella a cui mi riferivo io. Tu, poi, hai fatto un’altra modifica: ma, in questo caso,
    Io di questo “ma in questo caso…” non mi ero accorto proprio. Ora, “in questo caso” non mi sembra un connettivo testuale (anche se contiene “questo” che ha il suo antecedente nel periodo precedente, e garantisce, così, la coesione, come un vero e proprio connettivo) e quindi non ha niente a che vedere con VIRG CONN. Certamente, però, è un aggiunto, e quindi le virgole con cui lo delimiti adesso ci stanno benissimo (ma non sono obbligatorie: l’aggiunto è breve).
    Comunque, adesso che leggo bene il passaggio, il problema è un VIRG AGG. Si tratta di un aggiunto più grande…

    P.S. stiamo usando (lo dico specialmente per gli altri visitatori) le virgolette alte doppie (“”) con grande disinvoltura. Andrebbero, in realtà, riservate ai casi in cui assegniamo, in modo inedito, originale, un significato nuovo ad una parola o a una espressione. Per parlare delle parole in quanto tali (es. ho aggiunto una virgola dopo “infatti”) bisognerebbe usare il corsivo. Per citare una frase altrui, invece, bisognerebbe usare le virgolette sergenti (chiamate anche uncinate doppie, o basse). Il problema è che l’editor dei commenti è molto rudimentale. E quindi, in questa sede, ovviamo al problema ricorrendo alle virgolette alte tuttofare, che non useremmo, però, scrivendo a mano o con Word.

I commenti sono chiusi.